Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Agonisti della dopamina associati a disturbi del controllo dell'impulso nella malattia di Parkinson


Uno studio ha mostrato che gli agonisti della dopamina presentano una forte associazione con i disturbi incidenti del controllo degli impulsi nei pazienti con malattia di Parkinson.
L'interruzione degli agonisti della dopamina ha portato alla risoluzione progressiva dei disturbi del controllo degli impulsi.

Questo studio ha coinvolto 411 individui, il 40.6% dei quali erano donne, con un'età media di 62.3 anni.
In questa coorte, 356 pazienti ( 86.6% ) hanno fatto uso di un agonista della dopamina almeno una volta dall'esordio della malattia di Parkinson.

L'incidenza dei disturbi del controllo degli impulsi nell'arco di 5 anni è stata del 51.5% in tutti gli utilizzatori di agonisti della dopamina e del 12.4% nei non-utilizzatori di agonisti della dopamina, con un'incidenza cumulativa del 46.5%.
I disturbi del controllo degli impulsi hanno presentato un'alta prevalenza nell’arco di 5 anni dopo il basale, aumentando dal 19.7% al 32.8%, e hanno mostrato una associazione con l'uso degli agonisti della dopamina ( rapporto di prevalenza, 4.23 ).

E' stata osservata una associazione indipendente tra disturbi del controllo dell'impulso e la dose giornaliera media di agonisti della dopamina e la durata del trattamento.

Il periodo di follow-up medio per questo studio è stato di 3.3 anni.

I dati sono stati tratti da una coorte di individui con una durata minima di 5 anni della malattia di Parkinson.
Gli specialisti dei disturbi del movimento hanno eseguito valutazioni dei disturbi del controllo degli impulsi attraverso interviste fatte di persona.

I disturbi del controllo dell'impulso sono stati valutati durante ogni visita.

  In questo studio di pazienti con malattia di Parkinson caratterizzati da un'alta prevalenza di trattamento con agonisti della dopamina, l'incidenza cumulativa a 5 anni di disturbi del controllo degli impulsi è stata circa del 46%.

I disturbi del controllo dell'impulso sono stati fortemente associati all'uso di agonisti della dopamina con una relazione dose-effetto; sia l'aumento della durata che della dose sono stati associati a disturbi del controllo degli impulsi, che si sono progressivamente risolti dopo la sospensione degli agonisti della dopamina agonista. ( Xagena2018 )

Fonte: Neurology, 2018

Neuro2018 Farma2018


Indietro