Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

La Levodopa è efficace per i sintomi motori della malattia di Parkinson ( PD ), ma è associata a fluttuazioni motorie e discinesia. Molti pazienti richiedono una terapia addizionale per migliorare le ...


IPX066 è una formulazione in capsule, orale e a rilascio prolungato contenente Carbidopa e Levodopa.È stato condotto uno studio per valutare questa formulazione a rilascio prolungato rispetto alla for ...


Nonostante la gestione medica ottimale, molti pazienti con malattia di Parkinson sono limitati da disturbi nell’andatura incluso il freezing ( blocco motorio improvviso ).È stato condotto uno studio a ...


È stata valutata l'efficacia e la tollerabilità di Lubiprostone ( Amitiza ) per la stipsi nella malattia di Parkinson, in un studio randomizzato, controllato, in doppio cieco.I pazienti con malattia d ...


È stato condotto uno studio per valutare efficacia e sicurezza di un inibitore selettivo della ricaptazione della serotonina ( SSRI ) e di un inibitore della ricaptazione di seroronina e norepinefrina ...


Studi epidemiologici collegano costantemente la Caffeina, un antagonista non-selettivo della adenosina, a un minor rischio di malattia di Parkinson. Tuttavia, gli effetti sintomatici della Caffeina ne ...


La Levodopa è il farmaco elettivo nel trattamento della malattia di Parkinson, ma è spesso associata a complicanze motorie invalidanti nei pazienti con malattia avanzata. L'incapacità della Levodopa ...


E' stata valutata l'efficacia clinica di una nuova formulazione a lento rilascio ( ER ), una volta al giorno, dell'agonista della dopamina Pramipexolo ( Mirapexin ) in monoterapia nei pazienti con mal ...


Nella malattia di Parkinson in fase avanzata, Pramipexolo a rilascio immediato ( Mirapexin ), preso 3 volte al giorno, migliora i sintomi e la qualità di vita. L'assunzione una volta al giorno ...


Sono scarse le terapie per le difficoltà nella deambulazione nella malattia di Parkinson. Studi in aperto hanno suggerito un miglioramento della deambulazione con il trattamento con Metilfenida ...


Per valutare la relazione tra la malattia di Parkinson e l'uso precedente di anti-infiammatori non-steroidei ( FANS ) in un'ampia coorte di uomini è stato elaborato uno studio caso-controllo ni ...


Preladenant è un antagonista del recettore dell’adenosina 2A. In modelli animali di malattia di Parkinson, la monoterapia con Preladenant migliora la funzione motoria senza causare discin ...


Lo studio ADAGIO ha valutato se Rasagilina ( Azilect ) abbia effetti modificanti la malattia nella malattia di Parkinson.Nell'analisi primaria è stato dimostrato che Rasagilina 1 mg al giorno, ma non ...


La neuroinfiammazione può contribuire alla patogenesi della malattia di Parkinson. In precedenti studi epidemiologici, l’uso di farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ) in generale, e forse l’Ib ...


La depressione è comune in pazienti con malattia di Parkinson, ma non sono disponibili prove dell’efficacia degli antidepressivi in questa popolazione.Poiché la depressione nei paz ...